La produzione dei pannelli fotovoltaici

La produzione Invent

La costruzione di pannelli fotovoltaici richiede, oltre a componenti di qualità, delle conoscenze e delle strumentazioni ad elevato contenuto tecnologico.

Lo stabilimento produttivo di Invent comprende una linea di assemblaggio automatizzata con una capacità annua di 160 MW e si pone oggi nei primi posti del panorama produttivo italiano.

LA STRINGATURA

La costruzione delle stringhe è la prima delle fasi produttive di un modulo fotovoltaico, ed una delle più importanti.
In Invent, la stringatura è completamente automatizzata, grazie all’impiego di macchinari di ultima generazione prodotti dalla tedesca TeamTechnik.
Il processo di saldatura avviene mediante un sistema ad infrarossi.

LAVORAZIONE DEL VETRO SOLARE

Tecnologia ai massimi livelli che consente la lavorazione/colorazione del vetro tramite sistema UV. Questo processo produttivo consente di ottenere lastre dall’elevata qualità estetica, che le rende uniche nel suo genere.
La realizzazione del reticolo sulla lastra consente la totale copertura dei collegamenti elettrici del modulo fotovoltaico, ottenendo così una superficie dal colore omogeneo.
Questa tecnologia è oggetto di brevetto da parte di Invent.

LAVORAZIONE DEL VETRO SOLARE

Tecnologia ai massimi livelli che consente la lavorazione/colorazione del vetro tramite sistema UV. Questo processo produttivo consente di ottenere lastre dall’elevata qualità estetica, che le rende uniche nel suo genere.
La realizzazione del reticolo sulla lastra consente la totale copertura dei collegamenti elettrici del modulo fotovoltaico, ottenendo così una superficie dal colore omogeneo.
Questa tecnologia è oggetto di brevetto da parte di Invent.

LA COSTRUZIONE DEL MULTISTRATO FOTOVOLTAICO

Attraverso l’azione combinata di tre diverse automazioni, robot antropomorfo, taglio EVA e caricamento vetro solare, la fase di assemblaggio del multistrato (vetro, celle, EVA) è estremamente rapida e precisa. La completa automazione del procedimento garantisce un’elevata produttività e uno standard qualitativo eccellente, senza la necessità di intervenire manualmente.

LA LAMINAZIONE E I TRASFERIMENTI

La laminazione è un processo fondamentale per la buona riuscita del modulo e per la durata dello stesso nel tempo.
Il processo consente, mediante surriscaldamento sottovuoto, l’unione dei diversi strati del pannello (vetro, EVA, e backsheet) con le celle in silicio, generando un corpo unico solidale.
L’operazione è preceduta da un’attento controllo del modulo per la verifica di eventuali anomalie e per l’ultimazione dei collegamenti elettrici.

LA LAMINAZIONE E I TRASFERIMENTI

La laminazione è un processo fondamentale per la buona riuscita del modulo e per la durata dello stesso nel tempo.
Il processo consente, mediante surriscaldamento sottovuoto, l’unione dei diversi strati del pannello (vetro, EVA, e backsheet) con le celle in silicio, generando un corpo unico solidale.
L’operazione è preceduta da un’attento controllo del modulo per la verifica di eventuali anomalie e per l’ultimazione dei collegamenti elettrici.

LE APPLICAZIONI E I COMPONENTI

L’inserimento della cornice perimetrale del modulo e l’applicazione della scatola di giunzione per i collegamenti elettrici vengono eseguiti da personale tecnico qualificato su postazioni automatiche. La perizia e la passione con cui il nostro team controlla l’esecuzione di queste lavorazioni rappresentano una delle garanzie di qualità di un prodotto Made in Italy.

IL COLLAUDO

Al termine della linea di montaggio, si attuano i controlli per verificare l’efficienza del pannello fotovoltaico attraverso l’impiego di un simulatore solare automatico. I controlli consistono: funzionalità con messa in tensione del modulo a 6000 volt; potenza del pannello con emissione del flash-test. Ogni modulo viene testato e controllato visivamente. Per gli impianti di grosse dimensioni è anche possibile suddividere i moduli per classi di potenza (sorting)

IL COLLAUDO

Al termine della linea di montaggio, si attuano i controlli per verificare l’efficienza del pannello fotovoltaico attraverso l’impiego di un simulatore solare automatico. I controlli consistono: funzionalità con messa in tensione del modulo a 6000 volt; potenza del pannello con emissione del flash-test. Ogni modulo viene testato e controllato visivamente. Per gli impianti di grosse dimensioni è anche possibile suddividere i moduli per classi di potenza (sorting)

LE FINITURE E IL CONFEZIONAMENTO

Le finiture finali dei moduli vengono eseguite attraverso l’ausilio di uno specifico robot antropomorfo ABB che provvede a etichettare, incidere e confezionare i pannelli su quattro diverse piattaforme, a seconda della potenza certificata durante il collaudo.

LE FINITURE E IL CONFEZIONAMENTO

Le finiture finali dei moduli vengono eseguite attraverso l’ausilio di uno specifico robot antropomorfo ABB che provvede a etichettare, incidere e confezionare i pannelli su quattro diverse piattaforme, a seconda della potenza certificata durante il collaudo.